Fotocamera Mirrorless O Reflex: Quale La Migliore Per Video?

Mirrorless o reflex per i video?

Fotocamera Mirrorless O Reflex: Quale La Migliore Per Video?
4.6 (92.31%) 13 voti
Con così tante fotocamere disponibili da tanti produttori, acquistare la vostra prima macchina fotografica con obiettivo intercambiabile può essere un compito arduo. La vostra prima domanda potrebbe essere: mirrorless o reflex?

C'è un grande dibattito su quale tipo di fotocamera sia migliore per le riprese video. Diamo uno sguardo alle differenze tra fotocamere mirrorless e reflex (anche dette DSLR), insieme ad alcuni degli altri fattori significativi nel modo in cui queste fotocamere funzionano.

Le dimensioni contano

Una delle principali differenze tra macchine fotografiche mirrorless e macchine fotografiche reflex è la dimensione. Una reflex ha uno specchio di fronte al sensore di immagine, permettendo all'utente di guardare in un mirino ottico e attraverso la lente. Quando viene premuto il pulsante di scatto, lo specchio espone momentaneamente il sensore di immagine. Durante la ripresa video, lo specchio rimane girato verso il basso, e il video può essere visto sullo schermo LCD come accade su una fotocamera mirrorless.

A causa del meccanismo dello specchio, le reflex tendono ad essere più grandi e più pesanti rispetto alle mirrorless. Le reflex, nel formato più piccolo, pesano circa un chilo e mezzo e possono entrare in una piccola borsa. Le mirrorless possono pesare non più di mezzo chilo e possono essere tascabili qualora si stia utilizzando una lente piccola. Se si sta utilizzando un treppiede o un impianto a spalla, la differenza di dimensioni può essere insignificante.​

​Sensori di immagine

Poiché la maggior parte delle fotocamere mirrorless sono di dimensioni inferiori rispetto alle reflex digitali, spesso hanno sensori di immagine più piccoli. Ci sono molte reflex digitali con sensori di immagine full frame (35 mm), ma le fotocamere della serie Sony A7 sono alcune delle uniche macchine fotografiche mirrorless ad avere un sensore di immagine di quelle dimensioni. I sensori di fascia alta delle fotocamere mirrorless sono di solito APS-C (un crop factor di 1.5x o 1.6x da 35 mm) o Micro Quattro Terzi (MFT), che è la metà delle dimensioni di 35 millimetri (crop factor di 2x).

Con un sensore di immagine full-frame, è facile ottenere video con una buona profondità di campo, ma quella profondità di campo rende anche più difficile mettere la fotocamera a fuoco mentre il soggetto è in movimento. È anche importante notare che i sensori full-frame in genere scattano immagini più nitide e con meno rumore.​

Sony Alpha A7

La miglior mirrorless per girare video

Sony Alpha A7

DSP​

I processori di immagine digitale (DSP) variano ampiamente nelle capacità in entrambe le fotocamere. Un processore lento non riguarda solo il numero di fotogrammi al secondo che può scattare macchina fotografica, riguarda anche le prestazioni video. I frame rate, risoluzioni e bit rate di una macchina fotografica dipendono dal processore della fotocamera. Solo perché una macchina fotografica è più costosa non significa che il processore funzioni bene per i video. La capacità di una fotocamera di registrare nei frame rate più elevati – come 60fps – e bit rate più elevati – 25 Mbps o superiore – indica al meglio la capacità del processore per la produzione di video di alta qualità.​

Lenti

Le reflex hanno una più ampia gamma di obiettivi, da macro a super-teleobiettivi a ottiche cinematografiche completamente manuali. È possibile trovare una lente per quasi tutte le esigenze da montare sulle reflex. Mentre la scelta di lenti per le fotocamere mirrorless è limitata, le lenti sono più piccole e più leggere di quelle per le reflex. Spesso è possibile trovare gli adattatori per lenti reflex per montarle sui supporti più piccoli delle fotocamere mirrorless, ma questi adattatori fanno variare l'immagine in termini di qualità, e alcune funzioni come la messa a fuoco automatica e il controllo del diaframma (controllo dell'apertura) potrebbero non funzionare.​

Mirino

In molte fotocamere mirrorless mancano i mirini; quelle che li hanno, usano mirini elettronici, o ETF, tramite cui può essere difficile vedere i dettagli. Fortunatamente, molte offrono il vantaggio di poter fare digitalmente lo zoom all'interno del mirino elettronico per aiutare con la messa a fuoco.

Quando una reflex è in modalità video, il mirino ottico è disattivato, e il video è visibile sul display LCD che funziona quasi come una fotocamera mirrorless.

Messa a fuoco automatica (Autofocus)​

Fino a poco tempo fa, le reflex digitali e le fotocamere mirrorless avevano la messa a fuoco solo con rilevazione del contrasto in modalità video. Il rilevamento del contrasto cerca le aree di maggiore contrasto in uno scatto e poi la lente si sposta fino a quando queste aree non sono a fuoco. Questo è ciò che causa quell'effetto di zoom in e zoom out durante le riprese video di alcune fotocamere. Ora molte fotocamere mirrorless offrono una messa a fuoco automatica più veloce a rilevamento di fase. Questa tecnologia è utilizzata dalle reflex prevalentemente per le fotografie. Alcune fotocamere utilizzano una combinazione di entrambi i sistemi e lo chiamano autofocus ibrido.

Compressione

Sia le fotocamere mirrorless che le fotocamere reflex digitali registrano video con diversi livelli di compressione. È difficile parlare di tutte le specifiche tecniche e capire cosa serva per registrare i video. In poche parole, più un file video viene compresso, più piccolo sarà, e quindi ci saranno più possibilità di avere un perdita di qualità dell'immagine. La compressione non riguarda solo la qualità delle immagini del video, colpisce anche dei cambiamenti interni al video come la correzione del colore e chroma keying. Un video molto compresso è difficile da modificare in post produzione.

Se tutto quello che dovete fare è girare video e caricarli sul web senza alcuna correzione del colore o senza effetti, allora una fotocamera mirrorless che registra video altamente compressi potrebbe essere la soluzione più adatta. Se avete bisogno di fare una lieve correzione del colore e aggiungere effetti al filmato o se si vuole ottenere una migliore qualità delle immagini, dovrete scegliere una reflex digitale o una fotocamera mirrorless che registri in bit rate più elevati (file di grandi dimensioni con meno compressione). Se avete bisogno di fare un sacco di lavoro in post produzione con effetti e pesanti correzioni del colore o si desidera la massima qualità delle immagini, dovrete usare una macchina fotografica che possa riprodurre i video su un dispositivo esterno tramite un'uscita HDMI o SDI.

Quando si guarda l'ampia gamma di mirrorless e reflex digitali, le reflex digitali tendono ad avere tassi di compressione più bassi durante la registrazione video. Anche se alcune mirrorless di fascia alta offrono opzioni di registrazione a bassa compressione, in realtà la scelta dipende tutta dal tipo di filmati che intendete realizzare.

PCM vs Audio compresso

Molte macchine fotografiche reflex e fotocamere mirrorless registrano file audio compressi, spesso utilizzando la compressione AAC. Proprio come i video compressi, mentre non si notano differenze all'ascolto dell'audio compresso, è possibile iniziare ad avere problemi quando si tenta di ridurre il rumore o si usano EQ o altri effetti. Anche ri-comprimere l'audio quando si carica sul web può ridurre la qualità del suono. La registrazione audio in formato PCM (WAV) dà più possibilità di modificare l'audio e mantenere la qualità del suono.​

Funzionalità e I/O

Uno dei principali vantaggi di telecamere mirrorless è la dimensione ridotta, ma questo piccolo formato limita anche il numero di controlli manuali e porte di ingresso e di uscita presenti nella fotocamera. Lo stesso vale per molte piccole reflex digitali. Molte piccole fotocamere sono prive di uscite video, uscite audio e perfino ingressi microfonici. Mentre la maggior parte dei controlli sono accessibili tramite il menu, molti controlli sulle fotocamere più piccole, come i livelli audio non ci sono affatto.

I tempi di registrazione variano notevolmente su reflex e fotocamere mirrorless. Questo può essere dovuto al tipo di scheda di memoria utilizzata, la formattazione della scheda o la compressione usata sul video. Se avete bisogno di tempi di registrazione lunghi su una fotocamera con uscita HDMI vuota, l'abbinamento con un registratore esterno è una buona soluzione. A causa delle dimensioni, la durata della batteria su fotocamere più piccole è spesso limitata.​

Accessori

Mentre alcuni accessori della fotocamera sono abbastanza generici, come monitor e registratori, alcuni sono specifici per modello, come le prese della batteria (si attaccano alla parte inferiore della fotocamera e servono a portare due batterie nella fotocamera anche se di base ne può contenere solo una). Le reflex hanno molti più accessori disponibili per aiutare durante la ripresa video. Alcuni di questi possono essere utilizzati con le fotocamere mirrorless, ma le opzioni sono limitate.

La combinazione registratore / monitor come l' Atomos Ninja può aiutare a ottenere tempi di registrazione più lunghi e anche accelerare il flusso di lavoro per la registrazione su una SSD da 2.5" o su un disco rigido che può essere inserito direttamente in un sistema di editing. Questi registratori possono essere utilizzati con qualsiasi macchina fotografica con un'uscita HDMI libera.

Le unità di messa a fuoco stile cinema possono essere utili per controllare la messa a fuoco o lo zoom. Sono difficili da usare su piccole lenti perciò potrebbero non funzionare bene con tutte le lenti delle fotocamere mirrorless.​

Supporto della community

Essere in grado di trovare le risposte online per domande tecniche e sfide creative per quanto riguarda la fotocamera può essere molto utile. Ci sono più risorse da trovare online per la produzione di video con reflex digitali e si possono trovare anche informazioni tecniche, idee stilistiche e guide. Ci sono alcune fotocamere mirrorless come la Panasonic GH3 e GH4 che hanno molto seguito on-line, ma le risorse sono comunque limitate.

Qual'è il tuo stile?​

Avete bisogno di una fotocamera super compatta e leggera? Allora una fotocamera mirrorless come la Nikon 1 potrebbe essere perfetta per voi. Siete alla ricerca di una fotocamera con un sensore full-frame che costi meno di 2000€? La Canon EOS 6D reflex o Sony mirrorless Alpha A7 possono fare al caso vostro. Dovete scattare e postare on-line il più velocemente possibile? La mirrorless Samsung Galaxy NX con Android 4.2.2 e dispone di Wi-Fi e 4G potrebbe essere una buona opzione. Volete una fotocamera a prezzi accessibili con una grande varietà di obiettivi e accessori? La reflex Canon EOS Rebel SL1 potrebbe essere la soluzione che state cercando.

Molti dei modelli più recenti di mirrorless e reflex condividono caratteristiche simili, rendendo la differenza tra questi due tipi di fotocamere minima. Oltre allo specchio, la differenza più grande sta nel peso e nelle dimensioni. Su un treppiede non cambia molto. Con la fotocamera tenuta in mano invece, un po' di peso in più e un corpo più grande possono rendere la fotocamera più facile da tenere ferma.

Concentratevi sulle caratteristiche che sono più importanti per voi, piuttosto che prendere una decisione basata sul tipo di fotocamera mirrorless o reflex. Pensate a quello che scatterete e l'ambiente in cui lavorerete. Trovare una macchina fotografica che abbia le caratteristiche giuste per i tipi di foto che fate è il primo passo nella scelta del miglior prodotto per le vostre produzioni.

Approfondimento

Capire Le Dimensioni Delle Lenti

Tutti i termini utilizzati per la dimensione dei sensori di immagini digitali sulle fotocamere possono lasciare disorientati, ma è necessario capire la dimensione del sensore di immagine al fine di determinare quali obiettivi si debbano utilizzare. Le dimensioni del sensore si riferiscono alla pellicola da 35 mm, e un sensore si dice full-frame quando ha la stessa dimensione di un fotogramma di pellicola 35 mm. I sensori più piccoli sono identificati dal loro fattore di taglio a partire da 35 mm.

Le dimensioni più comuni per i video sono:

  • Full-frame (crop factor 1x)
  • APS-C (crop factor 1.5x - 1.6x)
  • Micro Quattro Terzi o MFT (crop factor 2x)
  • Nikon CX (crop factor 2.7x)
  • 2/3 pollici (crop factor 4x)

Anche se i crop factor sembrano strani in un primo momento, diventano utili quando si cerca di capire la lunghezza focale effettiva di un obiettivo abbinato con un sensore. Un obiettivo 50mm usato con un sensore MFT con un crop factor 2X avrà una lunghezza focale effettiva di 100mm, cioè, è come usare un obiettivo 100mm con un sensore full-frame. Se state cercando di abbinare l'angolo di visuale di un obiettivo da 50 mm con un sensore full-frame e la fotocamera ha un crop factor 1.6x APS-C, quindi un obiettivo da 30 mm vi darà una equivalenza di 48 millimetri, che è abbastanza vicino.

Ci sono siti web e applicazioni per smartphone che hanno calcolatrici per la lunghezza focale. Capendo come le dimensioni del sensore di immagine alterino la lunghezza focale, sarà più facile capire il tipo di scatto che si potrà ottenere con diverse lenti su diverse fotocamere.​

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *